Archivio mensile:settembre 2017

Il cornuto di Giampiero ci mette del suo

Accogliamo la richiesta di un nostro lettore che ci chiede che venga raccontata la sua storia di uomo cornuto consapevole e che ha accettato i molteplici tradimenti della moglie e ne ha fatto,anzi, un modo per continuare a stare con lei senza soffrirne.

Lui si chiama Gianpiero e vive a Roma. Un uomo normale ci tiene a premettere. Uno che ha fatto del suo matrimonio un punto fermo della sua vita. Ha sposato una donna conosciuta ad una festa da amici e della quale si è pazzamente innamorato. Ma lei non è risultata la moglie che lui aveva sempre sognato. Donna sempre pronta a soddisfarlo sessualmente e innamorata di suo marito Gianpiero, questo è vero, ma forse troppo calda e focosa.
Continua la lettura di Il cornuto di Giampiero ci mette del suo

La miglior suocera

Salve la mia CarissimA suocera ovviamente la madre della mia consorte e nonna dei nostri due bebè..era la mamma del mio migliore amico in assoluto di elementari e medie e frequentavo la sua casa già in infanzia! Eh debbo x onestà dire che già dalle medie molti coetanei prendevano in giro il mio amico a “figlio di puttana,hai la madre troia,etc” oltre che in casa l’aria era spesso tesa tra moglie/marito!

Ma ero piccolo x capire e arrivare a certe cose! L’unica cosa che posso dire che a 15/16anni un giorno andando ad urinare in bagno notai le mutande di Rosalba pendolare dalla lavatrice e le rubai x masturbarmi con i suoi odori visto che già lo facevo..o meglio ho iniziato a masturbarmi con lei chiodo fisso e virtualmente scopata in tutti modi. Continua la lettura di La miglior suocera

Un nonno arrapato si fa la nipote zoccola

Non potevo immaginare che mio nonno facesse ancora sesso alla sua età, con i suoi 75 anni, lo credevo già fuori dal club da un po’ e invece il suo cazzo funziona ancora benissimo.
Ho fatto questa premessa perché voglio raccontarvi di quando l’ho beccato a farsi una sega davanti alla porta del bagno mentre mi sbirciava dalla serratura.

Era estate e lui abita vicino al mare, non ha più sua moglie, morta qualche anno fa, vive solo e dice di stare bene, ogni anno i miei genitori mi mandano qualche settimana da lui per fargli compagnia e approfittare per andare in spiaggia.
Mi stavo facendo la doccia proprio appena tornata dalla spiaggia, rimasi un po’ di più sotto l’acqua calda, quando uscii non chiusi l’acqua, mi avvolsi in un asciugamano e aprii la porta del bagno per far uscire il vapore.
Continua la lettura di Un nonno arrapato si fa la nipote zoccola

Prima volta ho scopato con la zia

Tutti noi maschi in età adolescenziale abbiamo avuto una persona in famiglia che ci ispirava dal punto di vista sessuale e spesso la immaginavamo o la sognavamo. Qualcuno avrà sognato la cugina, qualcun altro la madre, altri ancora la zia. Bene, a me è capitato di desiderare mia zia, la sorella di mia madre, che qui chiamerò Lucia. Sin da quando ero bambino lei veniva a trovarci quasi tre volte a settimana anche perchè era nubile e preferiva stare da noi soprattutto nelle feste.

Ogni volta che i miei dovevano allontanarsi di casa senza di me lei veniva per tenermi compagnia. Questa prassi è andata avanti fino quasi alla mia maggiore età. L’ossessione per lei cominciò a venirmi dopo che una notte l’avevo sognata così per caso senza avere niente in mente e privo di ogni tipo di desiderio verso di lei. Nel momento in cui mi svegliai, mi ritrovai nel mio letto col cazzo durissimo, arrossato e con le mutande piene di sperma. Era la mia prima sborrata durante il sonno. Tutto ciò mi rimase così impresso che da allora cominciai a desiderare e a guardare la zia con occhi e pensieri ben diversi.
Continua la lettura di Prima volta ho scopato con la zia

La macchina del tempo

Avevo 15 anni e quel lunedi mattina ero tornato presto da scuola perché il professore di matematica si era dovuto assentare. Entrato a casa mia mamma mi dice di andare di sopra a lavarmi le mani.
Con noi abitava mia cugina di 20 anni, Sonia, una bionda da capogiro. I suoi genitori erano morti l’anno prima e lei era venuta a stare da noi.

Entro in bagno e mi viene un colpo. La porta era aperta e quindi ero entrato tranquillo …. Mia cugina si stava facendo la doccia, nuda era veamente stupenda, divento rosso quando lei si accorge di me ma non si scompone e mi chiede di passarle l’asciugamano.
Io eseguo e lei in maniera sfacciata fa finta di far scivolare l’asciugamano e si china ad un centimetro dal mio uccello con la fica completamente aperta alla mia vista. Cosa ho fatto?, me ne sono andato e mentre mi allontanavo sentivo la voce di mia cugina che mi chiamava.
Continua la lettura di La macchina del tempo