Archivi tag: racconti di incesti

Sesso incestuoso con una zia molto porca

Ero arrivato tardi alla cena di famiglia e la cazziata non si era fatta attendere. Il dopocena era il solito svolgersi di riunione degli uomini sul terrazzo di casa e delle donne in salotto. Da parte mia mi rintanai nella mia camera ad ascoltare musica. Lo facevo con le cuffie per evitare altri rimproveri per l’alto volume della musica rock.

Sobbalzai quando una mano mi toccò la spalla, mi girai e trovai dinanzi a me la sorella di mia madre ed una sua cugina. Due donne sulla quarantina che, ai miei occhi di diciottenne, rappresentavano due tardone senza sollecitazioni sessuali: mai mi ero fatto una sega pensando ad una di loro. Levai le cuffie e chiesi cosa volessero.
Continua la lettura di Sesso incestuoso con una zia molto porca

Mia moglie non ha voglia e mi chiavo mia figlia

Mi chiamo Massimo e sono un padre di famiglia, ho 52 anni, un lavoro stabile e una vita tranquilla, grazie al mio buon stipendio da manager, sarebbe tutto perfetto se non fosse che la mia vita sessuale è assolutamente piatta e deprimente.
Io e mia moglie non lo facciamo quasi mai e quando si concede è solo perché glielo chiedo espressamente, sono arrivato al punto di non chiederglielo proprio più.

Abbiamo una sola figlia, Sabrina, ha 19 anni ed è molto carina, assomiglia a mia moglie, da me ha preso poco e forse è meglio così; non mi vergogno a dire che se non fosse mia figlia avrei fatto pensieri sporchi su di lei, come non mi vergogno ad ammettere che alla fine li ho fatti davvero.
Li ho fatti soprattutto quando gira semi vestita per casa, con quei pantaloncini cortissimi che lasciano scoperte le gambe e quelle magliette bianche semi trasparenti che mostrano l’intimo rigorosamente nero.
Avere una bella ragazza come lei che gira in casa tutto il giorno vestita così è una tentazione fortissima per chiunque uomo, soprattutto per uno che non fa sesso da un sacco di tempo. Continua la lettura di Mia moglie non ha voglia e mi chiavo mia figlia

Il sessantanove con la zia porca

Avevo sempre visto mia zia come una vecchia che non poteva suscitare alcun appetito sessuale, anche se aveva a mala pena 45 anni ed il mio parere non cambiò quando la zia, aprendomi la porta mi abbracciò con calore. Io, dal canto mio ero poco più che un ragazzo di 24 anni che passava qualche tempo da lei per no farla sentire sola. I primi giorni trascorsero nella noia più assoluta, fino a quando una sera, non potendo prendere sonno a causa del caldo afoso cominciai a frugare tra i dvd della zia alla ricerca di qualche film che mi conciliasse il sonno.

Tra i film più o meno interessanti la mia attenzione fu attratta da alcuni dvd che dal titolo sembrava contenessero registrazioni. Perplesso decisi di inserirne uno nel lettore e la mia sorpresa fu enorme quando mi resi conto che si trattava di dvd porno. Il film ebbe inizio e c’era una donna con delle tette assurde che spompinava un negro superdotato, che aveva un cazzo che si ingrandiva a vista d’occhio, mentre la donna con la mano tra le gambe si tormentava la figa, che colava umori da tutte le parti. Inconsciamente la mia mano parte e cominciai a masturbarmi. Ero sul punto di venire, ma il negrone fu più veloce di me e allagò la faccia della troia, quasi annegandola. Riuscii a fermarmi sull’orlo del baratro, ma sentivo la sborra che precipitosamente saliva verso la sommità del mio cazzo. La scena successiva mostrava la donna che, insoddisfatta dalla sborrata del negrone si sfondava il culo col manico di una vanga trovata nella stalla. Continua la lettura di Il sessantanove con la zia porca

Mia sorella ha le idee confuse sul sesso

Avere 18 anni significa affacciarsi al mondo , provare le prime esperienze di una persona adulta e cominciare ad affrontare la vita nelle gioie e nei dolori. Quello che vi racconto riguarda mia sorella Alice. Lei ha da poco più di un mese compiuto 18 anni. Una gran bella ragazza , una di quelle che si fanno guardare per strada. Ma lei è anche una ragazza acqua e sapone, molto ingenua e priva di ogni malizia.
Una ragazza insomma che potrebbe cedere alle lusinghe di un ragazzo che non fa per lei e magari compiere alcuni errori. Ma quello che più mi preoccupa è la sua confusione in fatto di pulsioni sessuali.

Non nascondo di sentrmi enormemente colpevole ed è proprio per questo che ho deciso di confessare il mio coinvolgimento nella storia che sto per raccontarvi.
Tutto è iniziato qualche mese fa. Io ho 20 anni e quindi ho due anni in più di mia sorella Alice. Il figlio maggiore accompagna la sorella alle feste, ne controlla la condotta e , se può, ne previene cazzate e goliardate adolescenziali. Il premio consiste nella macchina sempre con la benzina fatta da mio padre e , se sono fortunato, scoparmi qualche amica di mia sorella che cede al fascino del ragazzo con la macchina.
Una sera di fine estate una bella festa in spiaggia era stata organizzata per festeggiare il compleanno di un’amica di mia sorella.
Continua la lettura di Mia sorella ha le idee confuse sul sesso

Una zia porca con la voglia di cazzo

Anna da Como, 45 anni ed un passato da ballerina . Una gnocca da paura che è entrata nella nostra vita con l’irruenza di una cascata in pieno. Lei è una donna molto estroversa e una vera momba sempre pronta ad esplodere.
Ha conquistato mio zio proprio per il suo carattere aperto e solare. Lui , dopo essersi separato dalla moglie , ha avuto alcune storie di breve durata ma poi si è fatto ammaliare da questa donna incredibile.

180102_10big

Sempre sul pezzo e sempre disponibile verso tutti. Una di quelle persone che ti aspetti in prima fila ad un concerto rock o ad una manifestazione animalista. Impegnata nel sociale e molto agguerrita nelle sue tanti passioni.
Da quando ha cominciato a convivere in casa di mio zio ho sempre cercato di immaginare come potesse essere a letto. Sicuramente è una che scopa bene e che sa cosa vuole il suo uomo sotto le lenzuola. Del resto mio zio è anche lui un tipo molto focoso, sempre in tiro . Uno che si allena due ore di fila in palestra a quaranta anni passati.
Continua la lettura di Una zia porca con la voglia di cazzo