Archivi tag: racconti hard

Voleva fare sesso anale ed è stato accontentato

Mi chiamo Pietro e sono un ragioniere di primo livello presso una importante azienda di telecomunicazione. Un uomo normale molto attento ai particolari e sempre pronto a mettermi in gioco ed a provare nuove esperienze. Una moglie conosciuta sui banchi di scuola e con la quale sono cresciuto fino a sposarla circa dieci anni fa. La nostra vita è sempre stata lineare,stabile e razionale, senza punti di flesso e deviazioni di alcun genere. Io abituato a fare conti e ad appattare la cassa e mia moglie ad insegnare ai bambini delle elementari presso una scuola sotto casa nostra.

Nulla di diverso e soprattutto una vita sessuale che definire piatta è poco. La classica scopata del venerdì sera e se sei fortunato e in forma fisica perfetta bissata anche il sabato . Ma soprattutto una vita sessuale che comprede una cosa sola. Niente preliminari se no quelli indispensabili ad eccitarsi e una sola posizone. Io sopra mia moglie a scoparla nella più classica delle posizioni , il missionario.
Molte coppie sarebbero scoppiate già da diverso tempo al posto nostro. Ma noi siamo molto afiatati ed in fondo innamorati. Ma questa sua basica attività sessuale ha provocato in me, con il passare del tempo, una sorta di stanchezza che mi ha portato a cercare altre forme di erotismo.
Continua la lettura di Voleva fare sesso anale ed è stato accontentato

La suocera ricca ed il genero spiantato

Siamo sempre stati una coppia un po’ alternativa io e la mia Silvana. Lei di buona famiglia ed io uno scapestrato che ha sempre tirato a campare . Non mi sono mai fatto mancare nulla nella vita ma non ho mai realmente fatto qualcosa di serio e di importante. Mia moglie , infatti, proviene da una delle famiglie più ricche e agiate della mia città, una famiglia di imprenditori che in tre generazioni ha messo su un piccolo impero.

Io sono uno che ha sempre amato la musica e che ha tirato avanti suonando nei locali. E proprio in un locale ho conosciuto mia moglie. Lei si è subito innnamorata di me ed abbiamo iniziato a frequentarci via via sempre più assiduamente. Fino ad arrivare al matrimonio , osteggiato chiaramente dalla famiglia di lei. Oggi viviamo una vita bene o male tranquilla, fatta di moti compromessi e di alcune bugie che, però, ben piazzate e ancora meglio tollerate , reggono un equilibrio di coppia.
Un anno fa è morto mio suocero, un uomo tutto di un pezzo, quei classici imprenditori del nord che non vedono che il lavoro ed i dipendenti. I suoi parametri di valori erano stabilizzati su quanto una persona fosse efficiente ed affidabile. Devo dire che mi è stata completamente indifferente ed indolore la sua dipartita.
Continua la lettura di La suocera ricca ed il genero spiantato

La figlia troia di mio fratello

Siccome ho un piccolo appartamento in una località balneare nel livornese, mio fratello, che vive con la sua famiglia in una località di montagna, mi chiede se posso ospitare Jessica, una delle sue figlie, per un breve periodo. La ragazza si era laureata e doveva recarsi a Livorno per un incontro di lavoro per lei era una ghiotta opportunità. Con i tempi che corrono bisogna sfruttare ogni possibile occasione.

Vado a prenderla alla stazione e li ho subito la prima sorpresa. Jessica non ha più niente di quello che ricordavo, era una bimba ed adesso è una splendida ragazza abbronzata e con un corpo veramente sensuale. Indossa jeans a vita bassa ed una camicetta che lascia intravedere belle tette sode. Quando sale in macchina i suoi movimenti sono erotici, quasi felini. Sedendosi i jeans s’abbassano ed appare la parte superiore dello stringhino e per completare l’opera mi dà pure un bacio sulla guancia, ma indugia molto più del necessario. Il mio cazzo si è impennato da solo e la cosa mi ha infastidito, non vorrei che quell’erezione quasi automatica facesse una pessima impressione alla ragazza. Furioso con me stesso, l’accompagno verso la mia abitazione, la faccio sistemare in quella che sarà la sua camera, la mia è dirimpetto alla sua. Continua la lettura di La figlia troia di mio fratello

Coppia prova il facesitting

Oggi vi vogliamo parlare di una giovane coppia di Genova che ha deciso di confessare le proprie fantasie sotto le lenzuola. Ci ha inviato questo racconto che risale ad un loro momento molto particolare di vita assieme.
Loro sono Luca e Martina, entrambi trentenni della genova bene. Entrambi laureati ed entrambi impiegati nella stessa banca anche se con mansioni diverse.

La loro vita di coppia scorre in maniera regolare e non ci sono nubi all’orizzonte. Succede però in tutte le coppie che in un momento di fragilità di uno dei due o di particolare stress si può cedere alle tentazioni di una scappatella amorosa. Nella maggior parte delle volte questo non compromette il rapporto. Spesso si tratta di incontri occasionali che non lasciano il segno e , se non vengono neanche scoperti, passano completamente inosservati. Soltanto un occhio esterno molto attento potrebbe accorgersi di quei piccoli cambiamenti che si verificano in questi casi. Il partner tradito invece non se ne accorge nemmeno. Questo è quello che è accaduto a Martina. Un incontro occasionale con uno stagista della sua filiale ed è scattata quella passione irrefrenabile che l’ha portata tra le sue braccia, anche se soltanto per una notte. Ma le donne, si sa, vivono e creano veri multimondi soltanto con le loro fantasie.
Continua la lettura di Coppia prova il facesitting

Troia fa sesso con due uomini

Mi piace scopare, e allora? Non ho nemmeno mezza amica perché tutte mi dicono che sono una troia. Sono solo gelose perché ho scopato i loro fidanzati, nessuno escluso. Ho succhiato tutti i cazzi, so chi ce l’ha piccolo e chi grosso, chi dura cinque minuti e chi ti sfonda. Io sono la regina dell’uccello e mi sta bene in questo modo.

Voglio comandare, voglio avere accesso facile in ogni ramo e, soprattutto, voglio godere. La mia fica è instancabile e il mio povero fidanzato non reggerebbe mai. Non mi basta, cosa posso farci? Però mi faccio mantenere, e so per certo che non mi mollerà perché sono una sventola e i miei servizietti sono irresistibili. Lui, d’altro canto, sa quanto adori il sesso e talvolta mi propone di masturbarsi mentre mi faccio montare da qualche suo amico. La mia vita è così, e non mi nascondo. Sono immorale? Pazienza. Non mi metteranno in galera perché scopo.
Continua la lettura di Troia fa sesso con due uomini