Archivi tag: racconti porno reali

Hai voluto la bicicletta…ora pedala

Sono Lisa,25 anni,occhi neri e capelli biondi,1,68 di altezza x 63 kg,seno non tanto prosperoso(seconda misura)e lato b invidiabile.Amiche che hanno raccontato qui pubblicamente loro esperienze ,mi hanno esortato a raccontare la mia piuttosto recente.Mi sono sposata alla fine dello scorso Giugno(dopo un lungo fidanzamento), con Enzo,conosciuto sui banchi di scuola.

Mi vergogno un poco a dovere raccontare con dovizia di particolari questa storia,ma sono invogliata dalle amiche più spregiudicate di me.Dopo la cerimonia, partimmo per il viaggio di nozze,che devo dire,fu incantevole ,naturalmente ornato da scopate favolose.L’unico rammarico era che praticavamo il coito interrotto,anche se consapevoli che non era sicuro ad escludere una gravidanza,ma io ero intollerabile alla pillola,ed Enzo era contrario al preservativo. Di comune accordo,prima di avere un figlio, volevamo goderci un periodo di tranquillità,di spassarcela insomma.
L’ultima settimana di nozze,come regalo,eravamo stati invitati da uno zio di Renzo in alta Valtellina,suoi ospiti in un albergo che gestiva con la moglie e due figli.Appena scesi dalla macchina nel cortile dell’hotel,trovammo un freddo terribile :eravamo a 6 gradi,ed eravamo a Luglio!!!Fummo accolti calorosamente dagli zii e dai cugini di Enzo che io ancora non conoscevo, ma li trovai tutti simpatici.
Continua la lettura di Hai voluto la bicicletta…ora pedala

Inculato da una transessaule sulla spiaggia

Era una sera di agosto, era il mio primo giorno di vacanza e avendo guidato tutto il giorno non vedevo l’ora di fare una doccia e poi dormire. Ero appena uscito dalla doccia rilassato e con la sola voglia di mettermi a letto per essere pronto ad una giornata di mare, quando mi chiama un amico della zona per invitarmi a una serata in un lido. Con poca voglia accetto, piú per salutarlo che per reale voglia di far tardi, mi vesto, ma senza troppo impegno, giusto una camicia e un jeans.

Arriviamo alla festa e devo dire che mi sono subito ricreduto, bella musica e bella gente, tutti a piedi nudi a ballare sulla spiaggia. Vado diretto al bar e mando giù un paio di cuba libre e uno shot di tequila. Ordino 2 bicchieri di spumante e inizio a camminare tra la gente lanciando sguardi e sorrisi a tutte le ragazze. Una bellissima mora alta e snella ricambia e io prontamente le passo un bicchiere e brindiamo, mentre lei ancora beve, le passo alle spalle e la stringo al mio bacino. Senza battere ciglio, inizia a cercare il mio cazzo con il suo culo e iniziamo a ballare così avvinghiati.
Continua la lettura di Inculato da una transessaule sulla spiaggia

Mi piace toccarmi la figa in luoghi pubblici

Ho sempre avuto una passione particolare per il sesso in luoghi pubblici, l’idea che qualcuno possa scoprirmi mentre scopo è una cosa che mi fa eccitare moltissimo, così voglio raccontare come tutto è iniziato.
Mi chiamo Elena ed ho 29 anni, ho iniziato a lavorare in uno studio di avvocati cinque anni fa, il direttore era un uomo molto affascinante, per farmi assumere ho dovuto fargli un pompino, lo dico senza alcun problema, mi piaceva e lui non era sposato ne impegnato, quindi per quanto mi riguarda non c’era niente di male.

pic_1870661f5644089c59ce3dee657cbf37

Ho iniziato a lavorare come segretaria, avevo il mio angolo di studio dove prendere le chiamate e fissare i vari appuntamenti, inizialmente la cosa mi entusiasmava, poi col tempo tutto è diventato ripetitivo e monotono e a volte, stavo ore senza far nulla.
Così iniziai a visitare qualche sito internet, una mattina in particolare, quando quasi tutti gli avvocati erano via e c’era solo il capo chiuso nel suo studio, mi sono imbattuta in un sito porno aperto per sbaglio, non so perché ma ho iniziato ad avere pensieri molto sporchi.
Continua la lettura di Mi piace toccarmi la figa in luoghi pubblici