Archivi tag: racconti porno

Scopata in discoteca

Vi è mai capitato di scopare in discoteca? A me sì è vi assicuro che si tratta di un esperienza incredibile, amplificata dalla musica alta e dalla quantità di alcool che avete ingurgitato. Erano giorni ormai che puntavo una tipa che mi piaceva tantissimo, ma non sapevo ancora come e quando fare l’approccio: sapevo che non era una ragazza molto difficile, ma non era nemmeno una che la dava via a tutti, quindi ero in cerca di uno stratagemma per riuscire ad appartarmi con lei. Di vista ci conoscevamo e ci salutavamo anche, visto che frequentiamo praticamente gli stessi posti, ma non si era mai andati oltre ad un “ciao” buttato lì: la ragazza, che si chiama Barbara, lavora come commessa in un negozio di abbigliamento di una marca molto conosciuta, dove io vado spesso per comprare qualche capo.

Lei è veramente bona con un paio di tette grosse e dure: come faccio a sapere che sono dure? Semplice, perché non sballonzolano quando cammina sculettando: sì perché lei sculetta in una maniera talmente arrapante che ti fa drizzare l’uccello. Eravamo alle tette belle dure, un culo da favola, anche questo bello tosto, gambe lunghe, capelli corti biondi ed un visino niente male, con grandi occhi celesti.
Continua la lettura di Scopata in discoteca

Un amante molto particolare

Sono Giuliana e sono di Torino,in questi giorni di festa sono ospite di una mia cara amica in riviera, insieme a mio marito.Sono bionda naturale,alta 1,68,quarta di seno e un fisico asciutto,occhi neri e capelli lunghi oltre le spalle.Mio marito è un tipo all’antica,odia i computer,non sa usare il pc e per questa ragione sto per raccontare quello che mi ha sconvolto la vita, dopo 24 anni di assoluta fedeltà.Sicura che non leggerà mai questa storia.

Ho 44 anni,un figlio di 23,un passato molto disinibito,passavo da un letto all’altro senza inibizioni.Ho avuto molte esperienze fino a quando non ho incontrato l’uomo della mia vita.Ovviamente dopo sposata la vita è cambiata drasticamente:casa,lavoro,chiesa(lui è un diacono),ben presto il mio modo di vivere diventò monotono.
Continua la lettura di Un amante molto particolare

Sesso a pagamento con uomini davanti alla webcam

In Italia le cose andavano molto bene. Le lingue e i popoli stranieri sono da sempre stata la mia passione e così avevo deciso di trasformarla nel mio lavoro. A 25 anni mi sono laureata in scienze linguistiche e fu proprio una volta uscita dall’università che venni a conoscenza della possibilità di fare uno stage linguistico di un anno in Spagna.

La terra catalana mi aveva da sempre affascinato e vogliosa di approfondire la lingua e conoscere un nuovo posto accettai questa nuova sfida. L’alloggio era uno di quegli appartamenti affittati da condividere con gli altri studenti dello stage. Dopo un oretta di cammino dall’aeroporto giunsi in prossimità di quell’appartamento e mi accorsi che avrei dovuto condividere quella casa con tre ragazzi, due italiani ed uno svedese.
All’inizio ero abbastanza preoccupata e spaventata dall’idea di vivere da sola assieme a tre ragazzi giovanissimi con gli ormoni a mille, ma poi mi accorsi che tutto sommato erano simpatici e sembravano tutti dei bravi ragazzi.
Continua la lettura di Sesso a pagamento con uomini davanti alla webcam

Il collezionista di mutandine

Un paio di anni fa,di ritorno da Milano con la mia famiglia,moglie di 35 anni,figlia di 14 e un maschio di 16,mi fermai presso un autogrill in riviera ligure.Dopo la sosta riprendemmo il viaggio verso casa,nella riviera dei fiori.Premetto che con mia moglie c’è una intesa sessuale totalmente libera,pratichiamo lo scambio di coppia e siamo alla perenne ricerca di esperienze sessuali appaganti per entrambi.

Giunti a casa,senza essere visto dai miei figli,feci vedere a mia moglie Daniela,una foto scattata col mio cellulare, di una scritta contro la porta della toilette che riportava:Vuoi vedere la tua donna scopare e godere con un vero superdotato?Telefona al N……..si assicura pulizia e sanità certificata.”Cosa ne dici”dissi a Daniela,lei ci pensò un poco,e poi rispose:”E perchè no?Prova a chiamare,magari è solo uno scherzo verso qualcuno.”Il giorno dopo,senza i figli per casa,composi il numero sconosciuto e dopo diversi squilli, quando stavo per riattaccare , una voce maschile chiese chi fossi.Risposi con una domanda:chiesi se sapeva che quel numero era sulla porta di una toilette sull’autostrada.L’uomo confermò ,e mi chiese se ero intenzionato ad accettare quell’invito inusuale.Replicai positivamente,allora iniziarono le domande che mi aspettavo:come era mia moglie, quanti anni, capelli,occhi,altezza, seno.
Continua la lettura di Il collezionista di mutandine

La lunga notte di Igor

Da pochi giorni con il mio Roby, siamo rientrati dalla Sicilia, dove abbiamo trascorso 3 settimane di vacanze veramente uniche.I nostri figli sono rimasti con mia sorella a casa,anche perchè era iniziata la scuola.Di solito gli altri anni mi concedevo qualche giorno di trasgressione,avventure senza seguito,e mio marito al pari di me,seguiva il mio esempio.

Invece quest’anno,giunti al paese,(sia io che Roby siamo oriundi)oltre agli zii,abbiamo trovato una cugina di Roby,con un ragazzo adottato molti anni fa,facente parte dei ragazzi di Cernobyl ,e che vengono inviati in Italia per un certo periodo di tempo ogni anno.Il marito della cugina non era presente,e guarda caso,mio marito e Giulia(la cugina),in passato,avevano avuto le loro prime esperienze sessuali.
Continua la lettura di La lunga notte di Igor