Archivi tag: scopata amatoriale

Un amante molto particolare

Sono Giuliana e sono di Torino,in questi giorni di festa sono ospite di una mia cara amica in riviera, insieme a mio marito.Sono bionda naturale,alta 1,68,quarta di seno e un fisico asciutto,occhi neri e capelli lunghi oltre le spalle.Mio marito è un tipo all’antica,odia i computer,non sa usare il pc e per questa ragione sto per raccontare quello che mi ha sconvolto la vita, dopo 24 anni di assoluta fedeltà.Sicura che non leggerà mai questa storia.

Ho 44 anni,un figlio di 23,un passato molto disinibito,passavo da un letto all’altro senza inibizioni.Ho avuto molte esperienze fino a quando non ho incontrato l’uomo della mia vita.Ovviamente dopo sposata la vita è cambiata drasticamente:casa,lavoro,chiesa(lui è un diacono),ben presto il mio modo di vivere diventò monotono.
Continua la lettura di Un amante molto particolare

Storia di una scopata sul treno

Stavo andando in meridione a passare le due settimane di Natale dai miei parenti, ma invece di prendere il solito treno imballato di gente, quell’anno mi sono concesso il lusso di viaggiare in prima classe su un freccia rossa: tutto un altro viaggiare, io che ero abituato a stare in piedi sul corridoio per la maggior parte del percorso o al massimo seduto un uno di quei sedioli che si aprono nei corridoi.

Poltrona super comoda, spazio per allungare e sgranchirsi le gambe e soprattutto altro tipo di gente: molto meno rumorosa e sicuramente di classe. Siccome il viaggio è lunghissimo lo stesso, 9 ore invece delle solite 14 o 15, avevo prenotato anche la cena nel vagone ristorante e stavo appunto mangiando al mio tavolo, quando il treno effettuò una fermata non prevista a Modena: il treno non avrebbe dovuto fermarsi fino a Bologna, ma probabilmente si doveva far salire qualcuno di importante.
Continua la lettura di Storia di una scopata sul treno

La scopata del venerdi sera

Ogni venerdì mio marito Carlo va a giocare a calcetto con gli amici di una vita.
Con alcuni di loro si conosce dai tempi della scuola e fanno un team molto affiatato.
Io lo lascio fare volentieri perchè per lui la partitella settimanale è uno sfogo assolutamente necessario.
Da qualche tempo ho notato che mio marito è un po cambiato, è nervoso, irascibile e sempre teso.
Gli ho chiesto se qualcosa al lavoro andasse storto ma mi ha rassicurato che era tutto a posto.

Io non mi sono insospettita finché una volta nel disfare la borsa del calcetto, ho notato che gli indumenti erano puliti ed asciutti come se non fossero stati usati.
Mi sono quindi fatta più guardinga ed anche il venerdì successivo, frugando nella borsa, ho notato la stessa cosa strana.
Ho quindi architettato una trappola. Per verificare se mio marito mi mentisse ho messo nella borsa due calzini di colore diverso. Se avesse giocato veramente non avrebbe potuto non notarlo.
Il venerdì dopo la partita ho quindi chiesto come fosse andata e lui mi ha riferito di aver segnato una tripletta. Guardo nella borsa ed ho la conferma. Gli indumenti sono intatti ed I calzini immacolati. Continua la lettura di La scopata del venerdi sera

Una bella scopata con mia sorella

Questa mattina ho deciso di restare a casa, l’università può fare a meno di me per un giorno, ho bisogno di rilassarmi e di approfittare del fatto che in casa non c’è nessuno, i miei sono fuori per lavoro e mia sorella tornerà stasera sul tardi.
Mi rilasso davanti al mio pc, metto un po’ di musica ed inizio a selezionare qualche video porno da vedere, finalmente posso farmi una bella sega in pace senza la preoccupazione che qualcuno possa entrare improvvisamente in stanza.

Dopo aver scelto il video, mi apro i pantaloni e tiro fuori il mio cazzo, inizio a muoverlo mentre sullo schermo scorrono le immagini di una ragazza che fa un pompino ad uno più grande di lei. La stanza si riempie dei gemiti dei due protagonisti del video, la mia asta sta diventando sempre più dura ma sono costretto a bloccarmi. Sento dei rumori al piano di sotto, lo rimetto nei pantaloni e spengo il video, dopo qualche secondo compare sulla porta di camera mia sorella.
“Anna cosa ci fai qui? Non dovevi tornare stasera?”
“I miei progetti sono saltati e sono tornata…Tu piuttosto perché non sei all’università?”
“Non mi andava…”
Mi guarda i pantaloni e si accorge della mia erezione, la vedo sorridere maliziosamente pronta a sfottermi.
“Ti andava di toccarti l’uccello?”
“Toccamelo tu…”
“Idiota”
Detto questo esce e va in camera sua, dopo qualche minuto ripassa per il corridoio avvolta solo da un asciugamano. Si ferma, io ho fatto ripartire il video e mi sto toccando da sopra i pantaloni, la vedo avvicinarsi.
Continua la lettura di Una bella scopata con mia sorella

Cena romantica con scopata finale

La nostra storia è bella e turbolenta: due caratteri difficili, una passione sfrenata che ha incendiato il rapporto creando complicità e timori. Lei teme che io voglia solo portarla al letto perché tutti i ragazzi con cui è stata precedentemente hanno fatto così. Allora ci sono i giorni nei quali si lascia andare e altri in cui tira il freno a mano, per paura che sparisca il giorno dopo.
Questa sera sono a cena da lei. E’ un sabato come tanti e non abbiamo organizzato niente in particolare. La vedo distesa, però, e non è poco.

“Apro un vino rosso” le dico. Spero che si sciolga ulteriormente e che si passi una serata allegra.
Lei mi lascia fare. D’altro canto sono io a comprare gli alcolici.
Le offro un bicchiere. Facciamo due chiacchiere e senza accorgercene l’abbiamo scolato.
Siamo vicini e caldi, con impeto la sdraio sul divano. Le bacio la bocca morbida e le tolgo la canottiera semplice ma molto sexy. Scopro il seno splendido, proporzionato al suo busto esile, minuto ma con la base molto ampia, con i capezzoli che fissano il soffitto. Calo i suoi pantaloni, il tanga, e di corsa la penetro, con vigore. La passione è tale che lei inizia subito a vagire, tanto da temere che ci possa udire tutto il vicinato. Devo mettere il preservativo! Allora esco con attenzione, libero il profilattico e lo indosso.
Continua la lettura di Cena romantica con scopata finale